Debiti

Come iniziare a risparmiare?

I primi due “ingredienti” che possono aiutarci a iniziare a risparmiare, anche in tempi in cui inflazione e aumento dei tassi di interesse sembrano remare contro la possibilità di mettere da parte del denaro, sono una adeguata pianificazione e una giusta mentalità.

Con l’espressione giusta mentalità si intende un vero e proprio cambiamento nella gestione della propria finanza personale. La prima decisione che deve essere presa riguarda il budget. Stabilire un budget è infatti la scelta semplice e allo stesso tempo razionale per stabilire quanta parte delle proprie entrate è possibile utilizzare per spese, di varia natura, e quanta parte può essere destinata al risparmio, o per eventuali e inaspettate spese.

La regola del 50-30-20 per risparmiare

Una strategia concreta per iniziare a risparmiare il doppo della somma è data dalla regola del 50-30-20. Si tratta di una regola pensata da Elizabeth Warren, docente ad Harvard e senatrice statunitense.

I numeri che danno nome a questa regola indicano le percentuali, rispetto alle entrate mensili, che vanno destinate per specifiche spese:

  • il 50% deve essere destinato alle spese essenziali come le bollette, l’affitto, il cibo. I beni primari, potremmo dire, necessari alla vita di tutti i giorni
  • il 30% deve invece essere destinato alle spese non essenziali, come i pranzi e le cene fuori, eventuali abbonamenti a servizi, il cinema, un viaggio
  • il 20% delle proprie entrate costituisce i risparmi, o il contributo per un possibile fondo di emergenza.

Nel caso in cui una famiglia ha entrate complessive di 2.000 euro, 1.000 euro sono impiegati per le spese fisse, 600 euro sono usati per le spese non essenziali, e 400 euro costituiscono il risparmio mensile, o l’importo utilizzato per il saldo di possibili debiti.

Consigli per risparmiare

Ci sono poi alcuni espedienti, consigli pratici per che permettono di risparmiare fino al doppio, nel giro di un anno:

  • stabilire un obiettivo di risparmio a breve termine. Imparare a risparmiare anche solo 20 euro al mese, per esempio, aiuta notevolmente a risparmiare somme più importanti in archi di tempo di lunghi. Concentrarsi su obiettivi semplici, e a breve termine, è un ottimo esercizio per raggiungere obiettivi più importanti
  • creare un fondo di emergenza, per qualsiasi spesa inaspettata e improrogabile
  • stabilire un budget, come si indicava, su base mensile. Al riguardo è possibile utilizzare delle semplici buste da lettera nelle quali mettere l’importo, in banconote, destinato alla specifica voce di spesa
  • organizzarsi per avere un risparmio mensile fisso, destinato ad un conto dedicato ad esempio, da cui non sarà prelevata alcuna somma
  • pianificare le uscite in ristoranti, ad esempio, o al cinema, aiuta ad avere un quadro chiaro della propria situazione finanziaria
  • fare attenzione alle spese della propria banca, prelevando sempre dal bancomat della propria banca o utilizzando il bancomat per gli acquisti, controllando periodicamente un eventuale cambio delle condizioni
  • utilizzare app di budget e finanza, come ad esempio Oval oppure Revolut, che permettono di mettere da parte somme per ogni acquisto, aiutano a tracciare le spese e, a volte, possono fornire servizi di cashback.

Risolvere i propri debiti

Queste prime indicazioni possono contribuire ad un risparmio consistente, nel corso di un anno. Non va comunque mai dimenticato come estinguere i debiti sia la prima scelta da compiere per iniziare a risparmiare realmente.

Esistono, per raggiungere questo obiettivo, società riparatrici del debito, come Risolvi il tuo debito, che aiutano i propri clienti nella costruzione di un percorso per rientrare della propria situazione finanziaria, così da riprendere la strada verso il benessere economico.

Nos interesa leerte, déjanos tus comentarios.